Perché fare la libraia nell'era del digitale?

L'avete pensato è vero?

Ammetto che sia una domanda legittima e me la sono posta anch'io quando ho lasciato altre strade lavorative, più digitali, per gestire una piccola libreria indipendente. L'amore per i libri c'è sempre stato a tutti i livelli, come lettrice e come autrice (La Bestia, ed Reverie ), e alla fine ho deciso di prendermene cura così, diventando libraia.

Però per me la carta non esclude il digitale e viceversa. Bisogna solo cercare di tirar fuori il meglio da entrambi.

Il libro cartaceo è un piacere per gli occhi, per il tatto, per il profumo e per la vista. E' un oggetto magico capace di raccontare emozioni e trasmettere conoscenza e curiosità. E' bello, inutile dirlo. Spesso però è diventato costoso, questo lo sò bene. Come sò bene che la vita della libraia è difficile, è una lotta continua per rimanere aperti, è come se l'evoluzione del mercato avesse deciso che è ora di far scomparire il concetto stesso di libreria, di luogo dove il lettore incontra il libro. Ma non voglio arrendermi a questa idea perché invece le librerie e i librai giocano ancora oggi un ruolo fondamentale per la promozione della lettura a differenza di "amazon & company". Nel mio piccolo posso menzionare due realtà bellissime per cui m'impegno ogni giorno: LaAV e BookSound. 

Detto questo sono giovane e digital friendly quindi cerco di trarre il meglio dal digitale per far evolvere il "mio" concetto di libreria. Forse le mie saranno solo illusioni, ma del resto in qualcosa bisogna pur credere, no!?

Questa sono io, Silvia, la libraia di Libreria Universitaria Leggere.

La Libreria?

La Libreria è in viale Cittadini, è piccola e non ha l'assortimento delle grandi catene, ma qui trovate una persona disponibile a consigliarvi, a cercare per voi i cosiddetti "introvabili". Dovete fare una passeggiata un pò più lunga se siete nel centro di Arezzo per venirmi a trovare, e nemmeno poi tanto attraverso il sottopassaggio della stazione; altrimenti se preferite potete ordinare per telefono o email e ritirare i libri semplicemente fermandovi con l'auto davanti alla libreria.