In offerta!

Lamia con testo a fronte

10.00 6.00

Titolo: Lamia a cura di Silvano Sabbadini con testo a fronte

Autori: John Keats

Editore: Marsilio

Formato disponibile: cartaceo

Isbn: 978-88-317-6524

Anno:  1996

Usato in ottime condizioni solo alcune pagine presentano scritte

Spedito in 3gg lavorativi.

1 disponibili

Descrizione

INDICE

Introduzione di Silvano Sabbadini

L’autore e l’opera

LAMIA

Note al testo

Bibliografia

 

Lamia: donna serpente figura del male e della seduzione inganno dei sensi e del cuore. Ma anche  figura tragica essa stessa ingannata e condannata a svanire e disfarsi alla luce fredda e tagliente della ragione, sotto lo sguardo intrusivo e impietoso dei mortali e di un mondo dal quale sono fuggiti gli dei e i miti, i giochi infiniti del sogno e della poesia, lo spazio irriducibile dell’ambiguità e delle metamorfosi. La storia di Lamia e Lido, incorniciata da quella dell’amore di Hermes per una ninfa del bosco, è storia di incontri impossibili tra dei e mortali, tra sogno e realtà, tra illusione e verità, tra poesia e ragione.

Scritto nel 1819 e pubblicato nel ’20 a circa un anno dalla morte del poeta, questo poemetto narrativo fa parte insieme a Isabella, La Vigilia di Sant’Agnese la Belle Dame Sans Merci, dei grandi romances keatsiani in cui il contra sto illusione-realtà è esemplificato sull’eros.

Un contrasto che però non è riducibile in un senso o nell’altro, come troppo spesso è avvenuto nella critica, che ha fatto prevalere ora l’immagine di un Keats sognatore ed estetizzante ora quella di un Keats più «maturo» e disposto ad accettare il principio di realtà.

Nella intensa e innovativa lettura di Silvano Sabbadini, Lamia mostra  l’impasse tragica in cui Keats e la sua stessa concezione della poesia erano venuti a trovarsi: realtà e illusione sono di fatto generate da un medesimo sistema e la distruzione del sogno conduce non alla «realtà», a uno spazio vuoto in cui nessuna voce trova più casa se non quella della poesia che mette in scena l’assenza della conciliazione ma anche il suo bisogno irrinunciabile. Svanita Lamia e ridotto Licio semplice spoglia di «manto nuziale» i due amanti rimangono accomunati dalla aspirazione impossibile e a essere umani, e a uscire da quella storia che entrambi li ha determinati.

 

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.